Trasparenza

Acquisti

Nel documento qui allegato è possibile trovare informazioni specifiche relative alla singola procedura di gara della Fondazione Human Technopole in formato tabellare.

Bilanci di esercizio

Human Technopole crede fermamente che la sostenibilità del proprio impegno e degli obiettivi scientifici assegnati alla Fondazione sia strettamente legata alla costruzione di un rapporto stretto e trasparente con tutti i suoi stakeholders.

Il valore di questo rapporto è ancora più evidente per un’istituzione che nasce per iniziativa pubblica e che, anche per questa sua forte caratterizzazione, è vincolata al principio di trasparenza e piena “accountability” sul proprio operato.

Questo principio viene declinato rendendo fruibili i dati sull’attività svolta nel corso dell’anno, dando evidenza delle modalità di spesa dei fondi economici che la Fondazione ha ricevuto.

I documenti disponibili in questa sezione rappresentano:

  • la sintesi delle dimensioni economiche del progetto, delle principali attività realizzate e dei suoi risultati economici.
  • il bilancio di esercizio al 31 dicembre di ciascun anno corredato dalle attestazioni del Collegio dei Revisori e della Società di Revisione.

Campus Development

Lo sviluppo del Campus Human Technopole è svolto in virtù di un Accordo Quadro e di un accordo di committenza ausiliaria ex L.R. n. 10/2018, entrambi sottoscritti da Fondazione Human Technopole ed Arexpo S.p.A.

In linea con tali accordi Arexpo S.p.A. sta rifunzionalizzando tre “Manufatti di Primo Insediamento: Palazzo Italia, North Pavilion e South Pavilion.

Sempre in attuazione di tali accordi Arexpo ha pubblicato – per conto di Human Technopole – il concorso di progettazione denominato “Human Technopole: il nuovo Headquarter” per la realizzazione di un edificio di circa 35.000 mq che ospiterà ricercatori, personale tecnico e amministrativo fino ad un totale di circa 1.000 unità, nonché una gara per la realizzazione degli Incubator Labs, strutture prefabbricate collocate nell’area adiacente all’Albero della Vita.

Per ulteriori informazioni circa le gare e gli appalti che Arexpo S.p.a. sta svolgendo in qualità di Stazione Appaltante all’interno del Campus HT, è possibile consultare la sezione “Società Trasparente” presente all’interno del sito web di Arexpo.

 

Corte dei Conti

La Fondazione Human Technopole è sottoposta al controllo della Corte dei Conti come previsto dall’art. 12 della Legge 21 marzo 1958, n. 259 e come indicato nell’art. 2, c. 4 dello Statuto della Fondazione stessa. La Corte dei Conti ogni anno predispone una relazione per il Parlamento in merito alla gestione della Fondazione analizzando la sua attività nel complesso con particolare attenzione alla gestione finanziaria.

Modello 231 e Codice Etico

La Fondazione Human Technopole, in conformità al proprio Statuto che ne prevede l’approvazione quale obbligo, ha adottato un Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.lgs. 231/2001 (recante la disciplina della responsabilità amministrativa degli enti da reato), di seguito, “Modello 231”.

 

Ai sensi del D.Lgs. 231/2001, gli enti possono essere ritenuti responsabili e, conseguentemente, sanzionati, in relazione a taluni reati commessi, o tentati, nell’interesse o a vantaggio dell’ente stesso, da soggetti operanti in “posizione apicale” o da “soggetti sottoposti”. L’ente tuttavia non risponde se dimostra di aver “adottato ed efficacemente attuato” un Modello 231 tale da prevenire la commissione dei reati previsti dal D. Lgs. 231/2001.

Attraverso l’adozione del Modello 231, la Fondazione ha inteso adottare un valido strumento di sensibilizzazione nei confronti di tutti i dipendenti della Fondazione e di tutti gli altri soggetti (quali fornitori, controparti contrattuali e collaboratori a diverso titolo), che si relazionano con essa affinché gli stessi adottino comportamenti per prevenire il rischio di commissione dei reati contemplati nel D.lgs. 231/2001.

Quale parte integrante del Modello 231 la Fondazione Human Technopole ha inoltre adottato il presente Codice Etico, attraverso il quale ha individuato un sistema di valori e regole comportamentali ai quali fare costante riferimento nell’esercizio della propria attività e ai quali deve essere ispirata la condotta di tutti coloro che operano nell’interesse della Fondazione, qualunque sia il rapporto, anche di natura temporanea, che li lega alla stessa.

 

Il Codice Etico è articolato in due sezioni principali: i) Principi etici generali; ii) Regole di comportamento.

Modello Organizzativo Privacy

La Fondazione Human Technopole ha adottato un Modello Organizzativo Privacy. Si tratta di un documento che descrive le attività poste in essere dalla Fondazione per assicurare la conformità dei trattamenti di dati personali, effettuati in qualità di Titolare o di Responsabile, al Regolamento Europeo n. 679/2016, relativo alla “Protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati”, di seguito “GDPR”, nonché al D.lgs. 101/2018, di adeguamento della normativa nazionale al GDPR.

Attraverso la sua adozione, la Fondazione ha inteso nei confronti dei destinatari del Modello (dipendenti, collaboratori sottoposti a direzione o vigilanza dei dipendenti della Fondazione e tutti coloro che, pur non appartenendo alla stessa, operano a vario titolo gestendo attività che implicano il trattamento di dati personali) un valido strumento di sensibilizzazione ad assumere comportamenti conformi ai requisiti del GDPR.

Membri partecipanti

L’art. 3, comma 1, dello Statuto della Fondazione consente l’ingresso di persone fisiche ed enti, in qualità di partecipanti, alla Fondazione medesima, previo consenso dei Membri Fondatori (il Ministero della Salute, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), in ragione dell’interesse della Fondazione a ciascuna partecipazione in relazione ai propri scopi.

In data 11.12.2019, la Fondazione ha approvato un regolamento denominato “Policy, Norme e Procedure per i Membri Partecipanti alla Fondazione Human Technopole”, che indica puntualmente i requisiti che devono possedere le predette persone fisiche ed enti per poter presentare una richiesta di ammissione alla Fondazione, in qualità di Membri Partecipanti.
I Membri Partecipanti, devono – oltre agli altri requisiti indicati nel summenzionato regolamento-  “contribuire al patrimonio di HT mediante il versamento annuo di un contributo in denaro pari ad almeno lo 0,5% dello stanziamento pubblico previsto in ragione d’anno dalla Legge di bilancio 2017 (Legge n. 232/2016) e dalle successive leggi che determineranno tale stanziamento” e “versare il predetto contributo, per un periodo di almeno tre anni”.

L’entità del contributo annuo minimo per poter acquisire la qualifica di Membri Partecipanti, è pari, per l’anno 2021, a 620.500,00 Euro.