Fondazione HT

La Fondazione Human Technopole è  stata istituita dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232. I membri fondatori della Fondazione sono: il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (ora MUR) ai quali viene attribuita la vigilanza sulla Fondazione. 

Lo scopo della Fondazione, come indicato nell’art. 1 c. 116 della  sopracitata legge, è la creazione di un’infrastruttura scientifica e di ricerca, di interesse nazionale, multidisciplinare e integrata nei settori della salute, della genomica, dell’alimentazione e della scienza dei dati e delle decisioni, e nella realizzazione del Progetto scientifico e di ricerca Human Technopole (“Progetto HT”).   

Lo Statuto e il Regolamento della Fondazione Human Technopole prevedono un sistema di governance articolato secondo il modello dualistico.  

In particolare, il Consiglio di Sorveglianza, presieduto dal Presidente della Fondazione, è l’organo a cui compete la generale attività di indirizzo e di controllo sulla Fondazione, mentre il Comitato di Gestione, presieduto dal Direttore della Fondazione, è l’organo di amministrazione e ha esclusiva competenza a svolgere le attività necessarie a garantire l’ordinato andamento e il raggiungimento dello scopo della Fondazione

Presidente

Marco Simoni

Il Presidente è il legale rappresentante della Fondazione, presiede il Consiglio di Sorveglianza, ha poteri di indirizzo strategico, cura le relazioni istituzionali e pubbliche della Fondazione e promuove l’attività formativa e di divulgazione sull’impatto economico e sociale della ricerca scientifica svolta dalla Fondazione. 

Marco Simoniè il primo Presidente della Fondazione, nominato il 16 maggio 2018 con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Marco Simoni è un political economist con esperienza sia al governo che nel mondo accademico. Si è laureato in Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma e ha conseguito un PhD in Economia Politica alla London School of Economics.

È professore a contratto all’Università Luiss di Roma dove insegna economia politica europea e internazionale. Dal 2007 al 2016 è stato membro di facoltà alla London School of Economics, dove ha anche insegnato e fatto ricerca nello stesso campo, fino a raggiungere il titolo di professore associato.

Ha interrotto la sua attività accademica per ricoprire, tra il 2014 e il 2018, il ruolo di Consigliere del Presidente del Consiglio dei Ministri – prima Matteo Renzi e poi Paolo Gentiloni – per le relazioni economiche internazionali e la politica industriale. In questo ruolo, ha contribuito all’agenda economica del Presidente del Consiglio, gestendo dossier politici e legislativi nazionali e internazionali, coordinando i ministeri competenti e le agenzie pubbliche.

Simoni è autore di pubblicazioni scientifiche su temi di economia politica e ha scritto un libro sulla crisi del capitalismo italiano pubblicato nel 2012 da Marsilio. Pubblica regolarmente editoriali sulla stampa nazionale.

Consiglio di Sorveglianza

Il Consiglio di Sorveglianza assicura l’eccellenza della Fondazione, il rispetto delle regole sulla nomina dei suoi organi, verifica l’utilizzo delle risorse, sovrintende al generale coordinamento delle funzioni di controllo interno, gestisce il processo di valutazione scientifica delle attività della Fondazione e svolge una generale attività di indirizzo e controllo.  

Il Consiglio di Sorveglianza è un organo collegiale composto, a regime, da tredici componenti, compreso il Presidente.  

I componenti del Consiglio di Sorveglianza sono così nominati: sette con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, dei quali due designati dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, uno dal Ministro della Salute e uno dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (ora MUR); i restanti con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentiti i Ministeri dell’Economia e delle Finanze, della Salute e dell’Istruzione, Università e Ricerca (ora MUR), designati a norma di Statuto. 

Ciascun membro del Consiglio di Sorveglianza dura in carica quattro anni, resta in carica fino alla nomina dei nuovi componenti e può essere confermato una sola volta. Il Consiglio di Sorveglianza si riunisce in via ordinaria indicativamente ogni 45 giorni e in via straordinaria ove necessario.    

Ad oggi il Consiglio di Sorveglianza è composto da dieci membri, incluso il Presidente.

  • Massimo Inguscio
    Professore emerito di Fisica della materia presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma
  • Marco Mancini
    Prorettore per l’Autonomia organizzativa, l’innovazione amministrativa e la programmazione delle risorse e Prof. di “Glottologia e Linguistica”, Dipartimento di Lettere e culture moderne, Università “La Sapienza”, Roma
  • Mauro Marè
    Professore ordinario di Scienza delle Finanze all’Università Luiss di Roma
  • Marcella Panucci
    Capo Gabinetto Ministro della Pubblica Amministrazione
  • Maria Grazia Roncarolo
    Direttore del Centre for Definitive and Curative Medicine e docente di Pediatria e Medicina presso la Stanford University
  • Donatella Sciuto
    Prorettore del Politecnico di Milano
  • Roberta Siliquini
    Professore Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche, Torino Italia, già Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Ministero della Salute
  • Gianluca Vago
    Presidente Fondazione CNAO, già rettore dell’Università degli Studi di Milano
  • Alessandro Vespignani
    Docente di fisica presso la Northeastern University e direttore fondatore del Northeastern Network Science Institute di Boston

Direttore

Iain Mattaj

Il Direttore della Fondazione è responsabile dell’attuazione del piano strategico pluriennale e presiede il Comitato di Gestione. 

Iain Mattaj è il primo Direttore della Fondazione, nominato il 18 giugno 2018 dal Consiglio di Sorveglianza a seguito di selezione tramite una procedura competitiva internazionale. 

Scienziato di fama internazionale, ha portato avanti la sua attività di ricerca negli anni raggiungendo importanti risultati nel campo delle ribonucleoproteine (RNP), particelle coinvolte nel processamento dei precursori dell’RNA messaggero. Dal 2005 fino alla fine del 2018, Mattaj ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale dell’European Molecular Biology Laboratory (EMBL), l’istituto di riferimento in Europa per le Life Sciences, riconosciuto in tutto il mondo per le sue rilevanti ricerche nel campo della biologia molecolare e per aver ospitato un significativo numero di vincitori di premi Nobel, tra cui il premio Nobel 2017 per la cryo-EM.  Grazie agli importanti risultati ottenuti, Iain Mattaj ha ottenuto diversi premi e incarichi di prestigio.

Comitato di Gestione

Il Comitato di Gestione svolge l’attività amministrativa necessarie a garantire l’ordinario andamento e il raggiungimento dello scopo della Fondazione  

Il Comitato di Gestione è composto da cinque membri, incluso il Direttore.

I componenti del Comitato di Gestione sono scelti tramite procedura competitiva tra persone in possesso di idonei e documentati requisiti di professionalità̀ ed onorabilità̀, nonché́ di comprovata esperienza giuridico-amministrativa, economico-aziendalistica o nella organizzazione e gestione di centri di ricerca scientifica o della salute pubblica.  

Ciascun membro del Comitato di Gestione dura in carica quattro anni, resta in carica fino alla nomina dei nuovi componenti e può essere confermato una sola volta 

I componenti del Comitato di Gestione sono nominati dal Consiglio di Sorveglianza.

  • Irene Bozzoni
    Professore ordinario di biologia molecolare all’Università “La Sapienza” di Roma
  • Nando Minnella
    Direttore Generale presso l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, già Capo della segreteria tecnica del MIUR
  • Stefano Piccolo
    Professore ordinario di Biologia molecolare all’Università di Padova
  • Fabio Terragni
    Presidente M4 S.p.A

Coordinatore OCS

Walter Ricciardi
Walter Ricciardi

Walter Ricciardi

Professore di Igiene e sanità pubblica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma.
Da gennaio 2019 Capo del Dipartimento Salute della donna e del bambino e della salute pubblica della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS – Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma. Da ottobre 2019 Presidente della Mission Board for Cancer della Commissione europea. Nel maggio 2018 è stato eletto Presidente della World Federation of Public Health Associances (WFPHA) dall’Assemblea Generale del WFPHA. Nel novembre 2017 è stato nominato rappresentante italiano nel Consiglio Direttivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Nel 2016 è stato nominato ricercatore principale della sovvenzione CE n. 733274 “TO REACH”, il primo programma di ricerca sui servizi sanitari e sui sistemi sanitari finanziato dalla Commissione europea. Nel dicembre 2015 è stato nominato direttore del Centro di collaborazione dell’OMS per le politiche sanitarie, la governance e la leadership presso l’Istituto di sanità pubblica, Facoltà di medicina, Università Cattolica del Sacro Cuore – Roma. Da agosto 2015 a dicembre 2018 è stato Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, dove è stato Commissario da luglio 2014 a luglio 2015. Nel maggio 2013 è stato nominato membro del gruppo di esperti su metodi efficaci per investire nella sanità (Commissione europea, DG – SANTE) e nel dicembre 2016 gli è stato assegnato un secondo mandato di tre anni. Nel 2011 è stato nominato membro del Comitato consultivo europeo per la ricerca sanitaria presso il Direttore regionale europeo dell’OMS e dal 2011 al 2014 è stato membro del consiglio direttivo del Consiglio nazionale degli esaminatori medici degli Stati Uniti d’America. Nel 2010 è stato eletto Presidente dell’European Public Health Association (EUPHA) e nel 2011 è stato rieletto per un secondo mandato fino al 2014. Dal 2014 è Past President dell’EUPHA. È stato membro del Consiglio Superiore della Sanità (Ministero Superiore della Sanità) del Ministero della Sanità italiano negli anni 2003-2006 e il Ministro della Salute italiano lo ha nominato Presidente della stessa sezione della sanità pubblica del Consiglio dal 2010 al 2014. Gestisce diverse attività di insegnamento universitario e post-laurea tra cui un programma di Master of Science e corsi internazionali di epidemiologia. È redattore dell’European Journal of Public Health, dell’Oxford Handbook of Public Health Practice e fondatore della rivista italiana di sanità pubblica e di epidemiologia, biostatistica e sanità pubblica. Nel maggio 2019 ha ricevuto la “Laurea Honoris Causa” presso la Thomas Jefferson University di Filadelfia, negli Stati Uniti.

Organismo di Consultazione Scientifica

L’Organismo di Consultazione Scientifica è nominato dal Consiglio di Sorveglianza, è un organo consultivo della Fondazione Human Technopole, chiamato ad esprimersi in merito alle attività scientifiche di ricerca dell’istituto e svolge, in via temporanea e non oltre il 1° gennaio 2022, le funzioni e le attribuzioni statutariamente previste in capo al Comitato Scientifico.  

I componenti dell’Organismo di Consultazione Scientifica sono scelti tra persone in possesso dei seguenti requisiti personali, morali e professionali: ampio riconoscimento e notorietà scientifica internazionale, indiscussa competenza nelle aree scientifiche e di ricerca di interesse di Human Technopole, specchiata integrità morale e professionale e comprovata esperienza nell’amministrazione di centri di ricerca. 

L’Organismo di Consultazione Scientifica è attualmente composto da cinque membri, incluso il Coordinatore. 

  • Geneviève Almouzni
    Direttore della ricerca di classe eccezionale al CNRS
  • Margaret McMahon
    Data Science and Services Team in Diagnostics Information Solutions in Roche
  • Gerry Melino
    Professore ordinario di Biochimica e direttore del Centro “Torvergata Oncoscience Research” (TOR)
  • Giulio Superti-Furga
    Direttore scientifico del CeMM

Collegio Dei Revisori

Il Collegio dei Revisori è composto da tre membri effettivi e tre supplenti, nominati tra gli iscritti nel registro dei revisori legali con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri su proposta del Ministero dell’Economia e delle Finanze, previa designazione dei Fondatori. Ogni Fondatore sceglie un membro effettivo e un membro supplente.

Il Collegio dei Revisori svolge il controllo della regolarità dell’amministrazione e della contabilità della Fondazione, predispone le relazioni ai bilanci consuntivi, ne riferisce al Comitato di Gestione ed effettua le verifiche di cassa.

Organismo di Vigilanza

L’Organismo di Vigilanza vigila sul funzionamento e sull’osservanza dei modelli di organizzazione e gestione di cui all’articolo 6, comma 1, lettera b) del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 ed è dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo ai sensi dell’art. 2 dello Statuto della Fondazione.